tourim&learning agency

Il turismo dei cinque sensi nel futuro dell’Italia e della Regione Lazio

sinergie associative Territorio ed experience

della Dott.ssa Milena Mannucci

Il rilancio del turismo in Italia dopo la pandemia è uno dei temi caldi sul tavolo del Governo. Molteplici le categorie con il fiato sospeso che attendono notizie rassicuranti circa lo stanziamento di contributi e fondi per il rilancio del settore, dopo una intera stagione, quella delle festività pasquali, dei ponti, del turismo scolastico andata completamente in fumo. Guide turistiche, guide naturalistiche, ma anche musei, associazioni culturali, gallerie d’arte e siti storici riusciranno a rialzarsi? La risposta è si, ma la strada non è semplice. Le linee guida degli osservatori più autorevoli guardano con fiducia al turismo “slow”, il turismo delle esperienze. Piccoli gruppi, attività preferibilmente all’aperto, riscoperta dei piccoli borghi e delle città vicine a quelle di residenza. Un turismo di prossimità che la Tourism & Learning Agency di Gaeta –  da cinque anni attiva nel settore del turismo scolastico – sostiene e promuove con l’organizzazione di escursioni naturalistiche, walking tour, progetti di alternanza scuola lavoro, laboratori didattici multidisciplinari. L’agenzia di consulenza, nata nel Golfo di Gaeta, ha messo in rete le realtà del territorio portando alla luce progetti di eccellenza, in particolare nella valorizzazione dei prodotti tipici. Tra i progetti di punta il pic nic nell’uliveto che unisce l’attività naturalistica di scoperta della nostra Oliva di Gaeta DOP alla degustazione di prodotti tipici, come la tiella, una focaccia ripiena di formaggi oppure verdure o ancora frutti di mare. Nell’ottica della valorizzazione del turismo esperienziale la Riviera di Ulisse, da San Felice Circeo a Scauri – è già all’avanguardia. Lunghe passeggiate nei parchi, laboratori volti alla riscoperta della natura, bird watching, orti didattici con una esclusiva Agri Academy: da sempre la Tourism & Learning Agency promuove il concetto di gita a “KM zero”: un viaggio di un paio d’ore al massimo per raggiungere il Golfo di Gaeta dalle città di Roma e Napoli e una vasta gamma di esperienze a portata di mano. I progetti, nati per gli studenti, sono stati prescelti da molte comitive di amici e famiglie e che hanno apprezzato i percorsi paleontologici, le mattinate nel parco con le visite teatralizzate alla scoperta del mondo romano e medievale; gli spettacoli interattivi che coinvolgono grandi e piccoli. La gita fuori porta diventa così una occasione di crescita, una esperienza multisensoriale che consente di ammirare paesaggi incantevoli, assaporare piatti genuini della nostra terra, ascoltare il rumore del mare, annusare l’odore della terra bagnata, toccare la sabbia, le rocce, le mura imponenti del passato. Non resta che aprire cantine, aziende agrituristiche, fattorie, parchi, piccoli musei e borghi silenti, il resto lo faranno i nostri “cinque sensi”.

Dott.ssa Milena Mannucci

Direttore generale Polo culturale Caieta

Speaker Radio Spazio Blu

Press Agent

Total Page Visits: 1290 - Today Page Visits: 6

Lascia un commento