Luigi Plos

Luigi Plos 

Socio LAGAP

“Ho sempre avuto una grande passione per l’avventura, che ho cercato per molto tempo in alta montagna e, negli ultimi anni, vicino Roma.

Fin da ragazzo rimasi infatti sorpreso dalla quantità di decine di luoghi segreti a due passi da Roma.

Così, dopo oltre vent’anni dedicati all’alpinismo e all’escursionismo di buon livello, ho cominciato a perlustrare in modo sistematico il territorio dove vivo, conoscendolo in modo sempre più approfondito.

Questa conoscenza si è concretata in circa duecento articoli postati sul mio blog, inerenti i luoghi sconosciuti e straordinari vicino Roma, intervallati da riflessioni su politica, ambiente, clima ed energia, e poi sulla nostra storia e sulla nostra cultura.

Nel tempo ho riportato questi articoli nel gruppo Facebook luoghi segreti a due passi da Roma che a oggi, febbraio 2020, ha quasi 25.000 iscritti, e nelle guide ai luoghi segreti a due passi da Roma.

Per via di queste competenze ho fatto parte della commissione sentieri del Club Alpino Italiano della sezione di Roma.

Da tre anni, ogni quindici giorni circa, video-presento questo progetto presso associazioni, istituzioni, scuole, librerie … , con l’obiettivo di valorizzare la provincia di Roma, un territorio unico al mondo.

Per tremila anni, infatti, civiltà sempre geniali a cominciare dagli etruschi, succedutesi in modo continuativo, hanno salvaguardato le risorse: suolo, acqua, vegetazione, e di conseguenza la diversità biologica, e hanno creato la miscellanea famosa nel mondo di pini a ombrello, basolati romani, casali, acquedotti, opere per il controllo delle acque, che è stata peraltro alla base della produzione di oggetti richiesti per secoli dagli altri paesi, il Made in Italy.

Il Paesaggio è anche l’unico nostro patrimonio che non può essere delocalizzato, al contrario di quasi tutti i nostri asset di valore, la cui delocalizzazione/privatizzazione procede invece spedita, favorita da una legislazione dell’Unione Europea che spesso ci danneggia, nell’inconsapevolezza degli italiani.

E quest’opera di diffusione delle bellezze del paesaggio della provincia di Roma, volta a promuovere il turismo sostenibile, a conoscere il territorio per meglio tutelarlo e a valorizzare le comunità locali, è stata apprezzata e a sua volta divulgata.

L’apprezzamento è per esempio arrivato dalla Regione Lazio che nell’aprile del 2017 ha dedicato un numero monografico del magazine Parchi Lazio ai “luoghi segreti a due passi da Roma”  (Foto di copertina).

E Traveler, il trimestrale di National Geographic, ha dedicato un articolo ai luoghi segreti nel numero dell’inverno 2018/2019.

Oltre a ventine di interviste sui giornali, radio, TV e alla collaborazione con numerosi magazines.

All’opera di stesura di guide escursionistiche e di divulgazione delle bellezze del territorio che circonda Roma, affianco la professione di Guida Ambientale Escusionistica (esercitata all’interno della LAGAP: Libera Associazione Guide Ambientali Professioniste).

Spesso, nei fine settimana, conduco i gruppi nei luoghi che ho scoperto. Oltre a collaborare con scuole e aziende.

La conduzione di gruppi non è un’attività nuova.

Lo feci da giovane, come capo scout, poi per anni, portando ventine di amici sia in escursioni semplici intorno a Roma sia sulle Alpi e sugli Appennini con relativa gestione di attendamenti, pernotti in rifugi ecc.

Per quanto riguarda la gestione psicologica dei gruppi, mi ha facilitato l’essere stato per anni capo progetto area manager in alcune aziende del settore Information Tecnology.”

Luigi Plos

Total Page Visits: 55 - Today Page Visits: 1